FONDAZIONE
LUCIANO
BIANCIARDI

Via De Pretis 32-34
58100 Grosseto

Tel. 0564 412732

Indice

Agenda

Finalita'

I soci fondatori

Organismi

Un po' di preistoria

Attivita' svolta

Biblioteca e Archivio

Chi e' Bianciardi

Fondo Riviste Contemporanee

Rassegna di riviste on-line

Dizionario Biografico del Novecento letterario

Statistiche Web

Amministrazione Trasparente

LB

FONDAZIONE LUCIANO BIANCIARDI

Via De Pretis 32-34 * 58100 Grosseto tel. 0564 412732
cod.fisc. 92022940537


fondazionebianciardi @ pec.it

Premio Luciano Bianciardi per tesi di laurea

Pag.1/1
Premio Luciano Bianciardi La Fondazione Luciano Bianciardi, con il contributo della BANCA TOSCANA, bandisce la Quarta Sessione del Premio Luciano Bianciardi per tesi di laurea. Sono ammesse al concorso tutte le tesi di laurea discusse a partire dall'anno accademico 1999-2000, che abbiano come argomento Luciano Bianciardi o più ampiamente la narrativa satirica del Novecento. Le tesi devono pervenire al Presidente della Fondazione Luciano Bianciardi, via Ximenes 61 - 58100 Grosseto, entro e non oltre il giorno sabato 15 luglio 2006. Ogni tesi deve essere accompagnata, pena l'esclusione dal concorso, dalla dichiarazione del suo autore che ne autorizzi la conservazione e la consultazione nella biblioteca della Fondazione. La giuria è composta dai professori Maria Antonietta Grignani, Giuseppe Nava, Romano Luperini.
Assegnazione Premio Luciano Bianciardi per Tesi di Laurea. Terza sessione Ribolla 4 MAGGIO 2003 ORE 10,30 Sala COOP UNIONE, con il contributo della BANCA TOSCANA e il patrocinio del COMUNE DI ROCCASTRADA. Intervengono LEONARDO MARRAS – sindaco di Roccastrada SILENO MALUCCHI – presidente della Fondazione Luciano Bianciardi GIULIO BALOCCHI – vicepresidente Coop Unione di Ribolla GIULIANO BARTALUCCI – vicepresidente della Banca Toscana VELIO ABATI – direttore del Comitato scientifico della Fondazione Luciano Bianciardi.Un piccolo rinfresco sarà offerto dalla Coop Unione di Ribolla.
Premio Tesi Luciano Bianciardi. Terza sessione Al Premio bandito con il contributo della Banca Toscana hanno aderito le seguenti Tesi: PIERLUIGI BARBERIO, “La vita agra” di Luciano Bianciardi, relatrice Marina Zancan, correlatrice Monica Storini, Università degli studi di Roma; MARIA GIOVANNA BOLOGNINI, Luciano Bianciardi: critico televisivo, relatrice Alba Andreini, Università degli studi di Torino; MANOLA CERRETANI, Luciano Bianciardi un etnografo senza saperlo, relatore Pietro Clemente, Università degli Studi di Siena; MICOL CIPRIANI, Ricezione critica di Bianciardi traduttore, relatrice Enza Bigini, Università degli studi di Firenze; KATIA COLANTONI, “Aprire il fuoco” di Luciano Bianciardi, relatrice Marina Zancan, correlatore Aldo Mastropasqua, Università degli studi di Roma, “La Sapienza”; IDA FRANCONI, Lo specchio della scrittura. La narrativa autobiografica di Luciano Bianciardi, relatore Alfredo Luzi, Università degli studi di Macerata; FABRIZIO GAZZERA, L’ultimo Bianciardi, relatore Franco Contorbia, correlatore Vittorio Coletti, Università degli studi di Genova; ELISA GHIRIBELLI, Lo stile e l’ideologia di Bianciardi: lettura de “La vita agra”, relatore Romano Luperini, Università degli studi di Siena; LUCA GUERRESCHI, La narrativa nell’Italia del “Miracolo”: “La vita agra” di Luciano Bianciardi, relatore E. Leso, Università degli studi di Verona; STEFANO GUSSAGO, Luciano Bianciardi e il Risorgimento sconfitto, relatore Pietro Brunelli, Università degli Studi di Venezia, “Ca’ Foscari”; BARBARA MARRAS, Luciano Bianciardi, relatore Walter Pedullà, correlatrice SILVANA CIRILLO, Università degli studi di Roma, “La Sapienza”; PIERA ANTONELLA MORMINA, Luciano Bianciardi traduttore: Kerouac e la Beat Generation, relatore Felice Rappazzo, Università degli studi di Catania; LEONARDO PRIMUS, Luciano Bianciardi. Una lettura dell’Italia tra gli anni Cinquanta e Sessanta, relatore Elvio Guagnini, Università degli Studi di Trieste; DAVIDE ROCCETTI, “La vita agra,” un’analisi testuale, relatore Diego Poli, Università degli studi di Macerata; MARCO RUSTIONI, Questa civiltà. “Le mosche del capitale” di Paolo Volponi, Università degli studi di Firenze; MARIAPAOLO TARQUINI, La narrativa di Luciano Bianciardi, relatrice Anna Maria Iorio, Università degli studi dell’Aquila; MARIA TAVIAN, La resa dell’oralità ne “La vita agra” tra il romanzo di Luciano Bianciardi e la versione cinematografica di Carlo Lizzani, relatrice Gabriella Cartago, correlatore Marcello Marinucci, Università degli studi di Trieste; GIOVANNI VERNUCCI, (Alcune) Tesi su Luciano Bianciardi Scrittore Maremmano, relatrice Carla Benedetti, Università degli Studi di Pisa. La giuria è composta dai professori Cesare Cases, Maria Antonietta Grignani, Romano Luperini. La cerimonia di consegna del premio di Euro 2500,00 lordi avverrà a Ribolla (GR) il giorno 4 maggio 2003.
Premio Luciano Bianciardi per tesi di laurea La Fondazione Luciano Bianciardi, con il contributo della BANCA TOSCANA, bandisce la Terza Sessione del Premio Luciano Bianciardi per tesi di laurea. Sono ammesse al concorso tutte le tesi di laurea discusse a partire dall'anno accademico 1999-2000, che abbiano come argomento Luciano Bianciardi o più ampiamente la narrativa satirica del Novecento. Le tesi devono pervenire al Presidente della Fondazione Luciano Bianciardi, via Ximenes 61 - 58100 Grosseto, entro e non oltre il giorno 28 febbraio 2003. Ogni tesi deve essere accompagnata, pena l'esclusione dal concorso, dalla dichiarazione del suo autore che ne autorizzi la conservazione e la consultazione nella biblioteca della Fondazione. La giuria è composta dai professori Cesare Cases, Maria Antonietta Grignani, Romano Luperini. La cerimonia di consegna del premio di Euro 2500,00 lordi avverrà a Ribolla (GR) il giorno 4 maggio 2003.
Premio Luciano Bianciardi. Terza sessione. «Luciano Bianciardi e la narrativa satirica del '900» Ribolla, 4 maggio 2000 Componenti della giuria: Maria Antonietta Grignani, Romano Luperini. Vincitori del premio, ex aequo, di euro 1.250 ciascuno: - Fabrizio Gazzera, L'ultimo Luciano Bianciardi, relatore professor Franco Contorbia, Università degli Studi di Genova, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1999/2000, con la seguente motivazione: Il candidato costruisce un profilo vivo e originale della vicenda intellettuale e critica di Luciano Bianciardi, facendo un ottimo ricorso anche a scritti minori e poco frequentati dalla critica. Un particolare pregio del lavoro è costituito dall'analisi accurata e intelligente del romanzo 'Aprire il fuoco'. - Marco Rustioni, Questa civiltà. 'Le mosche del capitale' di Paolo Volponi, relatrice professoressa Rita Guerricchio, Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 2000/2001, con la seguente motivazione: Lavoro serio, vasto e impegnato. Il candidato mostra un'ottima conoscenza non solo della bibliografia critica, ma anche del dibattito culturale che si è intrecciato su Volponi e sui temi del postmoderno e dell'allegorismo. Marco Rustioni sostiene anche una tesi originale sull'espressionismo di Volponi.
Seconda sessione: «Luciano Bianciardi e la narrativa satirica del '900» Ribolla, 4 giugno 2000

Componenti della giuria: Cesare Cases, Maria Antonietta Grignani, Romano Luperini.

Vincitore del premio di £.5.000.000: Giuliano Cenati, Grottesco e patetico nell’opera di Antonio Delfini. 1956-1963, relatore professor Vittorio Spinazzola, Università degli Studi di Milano, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1997/98, con la seguente motivazione: "è scritta in un linguaggio critico maturo e consapevole. La partecipe adesione al mondo dell’autore studiato non esclude il necessario distacco critico. La coerenza, la sistematicità e l’organicità dell’impianto e il buon uso della bibliografia critica danno l’idea di un perfetto controllo sulla materia studiata [...] Sono state apprezzate in modo particolare l’originalità dei risultati critici e la capacità di fornire un quadro esauriente e complessivo di un autore sinora poco studiato".

Inoltre la giuria ha segnalato: Emanuela Sabuzi, Lucio Mastronardi. Il realismo espressionistico di uno scrittore al margine, relatore professor Francesco Muzzioli, Università "La Sapienza" di Roma, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1998/99, perché "appare ben condotta nell’impianto generale e scritta con molto garbo. Il lavoro è reso ancor più pregevole dalla citazione di passi di lettere dell’autore agli editori. L’utilizzazione della bibliografia risulta inoltre intelligente soprattutto nell’analisi degli aspetti grottesco-espressionisti dell’opera".

Prima sessione: «Luciano Bianciardi e la narrativa satirica del '900»

Ribolla, 4 maggio 1997

Componenti della giuria: Cesare Cases, Maria Antonietta Grignani, Romano Luperini.

Vincitore del premio di L. 5.000.000: Antonio Tempi, L'attività giornalistica di Luciano Bianciardi, relatrice professoressa Rita Guerricchio, Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1991/92, con la seguente motivazione: "Il Tempi ha compiuto un lavoro di reperimento dei testi giornalistici di Bianciardi e di analisi dei loro rapporti con la narrativa, portando un contributo nuovo e originale alla conoscenza dell'autore. Il lavoro è tanto più meritorio in quanto condotto in un momento in cui non era a disposizione alcuna raccolta organica di scritti giornalistici di Bianciardi".

Inoltre la giuria ha indicato altre tre tesi "di notevoli qualità critiche, in ordine alfabetico:

Stefano Bruni, Luciano Bianciardi tra sperimentalismo e rivolta anarchica, relatore professor Romano Luperini, Università degli Studi di Siena, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1991/92

Cristina Galletti, "Aprire il fuoco": il "diverso esilio" linguistico di Luciano Bianciardi, relatrice professoressa Maria Antonietta Grignani, Università degli Studi di Pavia, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1993/94

Laura Quercioli, La scrittura narrativa di Lucio Mastronardi fra cognizione e artificio, relatore professor Giuseppe Nicoletti, Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 1993/94"

Pag.1/1

Pagina aggiornata al luglio - 2016

pagina iniziale  Spedisci questa pagina